Bocconi Sport Team, che regalo di Natale

//Bocconi Sport Team, che regalo di Natale

Bocconi Sport Team, che regalo di Natale

Il regalo di Natale più bello è quello che ci si fa da soli. Domenica 15 dicembre il Bocconi Sport Team, squadra cadetta del Chicken Rugby che milita nel campionato Uisp, torna alla vittoria battendo l’Asr Milano.

Bocconi Sport Team – Asr Milano Uisp 22-15

Si è trattato di una partita al cardiopalma che ha visto i ragazzi del Bocconi Sport Team ad andare all’intervallo in netto svantaggio ma non perdersi d’animo, recuperare, andare in testa e difendere con i denti fino al fischio finale. D’altronde, come ha sottolineato il saggio Matteo Ambrosioni, già in spogliatoio si coglievano i segni di una concentrazione e di una voglia di riscatto che facevano ben presagire. Bisogna sottolineare che la vittoria è arrivata solo grazie allo spirito di sacrificio di Riccardo Deponti e Felipe Pelizzon.  Da segnalare  anche il debutto di quattro nuovi membri della ciurma: Santi Grasso, Giorgio Alessandri, Alessandro Levati e Francesco Micalizzi. E che debutto: due mete Grasso, una Alessandri, mentre Levati piazza a raffica palloni tra i pali. Micalizzi non segna ma difende col kriss tra i denti:  dalle sue parti non si passa. Benvenuti!

Il tabellino

Bocconi Sport Team: Deponti (Camerano), Loria, Tura (Pelizzon); Tatti, Flore (Polito); Occhipinti (Bouchmim), Circo, Grasso (Ambrosioni); Garnier, Squassi; Di Giuseppe (Alessandri), Levati, Micalizzi, Rei (Wiedemann); Pilli (Zonca). Allenatore: Fazzo.

Marcatori: m. Grasso (2) e Alessandri. Tr: Levati (2). Cp: Levati.

Le sexy pagelle

Ultima partita dell’anno e ultima occasione per il Bocconi Sport Team per riscattarsi dalle ultime opache prestazioni. Si gioca alla Bombonera, sotto una pioggia fine e un freddo tagliente, ma a riscaldare gli animi ci pensano i 12 tifosi in tribuna, per la maggior parte gente che era venuta a vedere la partita della prima squadra e che si è dimenticata di andarsene.

Partita non brillantissima causa campo infimo, ma tutto sommato avvincente, con un inizio arrembante della squadra ospite che poi subisce la crescita del Bocconi Sport Team. Polli che prima entrano timidi in partita, poi prendono le misure, danno sostanza al gioco e infine portano a casa una vittoria importante per la classifica ma molto, molto di più per il morale.

Parecchi volti nuovi oggi in campo e ci fa piacere che la famiglia si allarghi, soprattutto se le new entry portano quantità e qualità, ecco infatti chi si è distinto.

Top

SANTI, 9: MVP – ‘la bbestia di Palermo’, ‘l’arancino furioso*’, ‘il limonatore della Bombonera’… i soprannomi già si sprecano per un giocatore che oggi ha fatto la differenza. L’esordio con due mete è roba da prescelti del Rugby, la quantità di str***ate che dice fuori dal campo invece lo hanno già reso l’idolo delle feste targate Chicken. Ad attenderlo a fine partita un gruppetto di ragazze appena 18enni per l’autografo, 7 piatti di pasta che si è mangiato e una video-intervista da non perdere. ‘MO ME VADO A CORICARE

*il diretto interessato rifiuta il titolo, rivendicando – col supporto della fazione siciliana occidentale – la dizione di “arancina”

 SQUASSI 7.5: Diegio, con la ‘i’, oggi capisce che è una di quelle partite che vinci solo con dei lampi di genio e decide di essere lui quel genio. Non è blu, ma ha un piede affilato come il mento di Jafar: grandi calci e grandi intuizioni per il n.10 più smaliziato del campionato, che poi condivide con i compagni certi suoi buoni propositi verdi per l’anno nuovo. Solo un dubbio per la sua prestazione… sarà tutto merito delle scarpe del pollo?! JASMINE

LEVATI/MICALIZZI, 7: finalmente! Dopo casting infiniti, finalmente abbiamo trovato la coppia di centri che cercavamo. Solidi, propositivi e con buone mani, non si potrebbe chiedere di più. Anzi qualcosa si potrebbe chiedere alla prima squadra: LASCIATECELI! L’intesa è già buona e per le prossime partite le aspettative sono altissime. Mezzo punto in meno a Levati per lo stesso vizietto di Deponti di parlare con l’arbitro, ma se siamo riusciti ad ammaestrare Ricky ce la faremo anche con lui. STARSKY&HUTCH

DEPONTI, 7: agenda piena di impegni oggi per Ricky, in campo sia con la Prima che con la Seconda Squadra, suo vero amore. Si guadagna la pagnotta oggi con un’azione da 3/4 vero: palla rubata sui 22 e 60 metri di fuga facendo sognare una meta che sarebbe stata storica. Non polemizza con l’arbitro ma solo perché è afono dopo 3 giorni di malattia, poi cede al solito vizietto e finge un malore per poter uscire e finire il libro di sonetti endecasillabi che aveva lasciato in panchina. MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Flop

PILLI, 5: (courtesy of Alberto “il pollo” Ardizzone, ricevo e pubblico)

Ci sono giornate in cui ti alzi male, non sai perché, ma è così e non ci puoi fare nulla. Oggi Alberto però, non si è alzato affatto. In campo con la maglia numero 15 è apparso stranito, diceva che non ci vedeva per via della luce, ma fonti attendibili sostengono che le fighettine amiche di Micalizzi le abbia viste eccome. Sexy, da uno come te ci si aspetta di più: ora Padova, natale, famiglia e vogliamo vederti tornare diverso, magari con qualche patatona. BAROLO ANNATA 1966

TURA, 5.5: tocca metterlo tra i peggiori, ed è una scelta sofferta, per quelle risse abbozzate nel primo tempo, in una partita tutto sommato tranquilla. Ma non è colpa sua, nel riscaldamento gli dicono per scherzo che si gioca contro la Stella Rossa, lui vede delle maglie rosse ed entra carico come un balilla. L’allenatore fiuta il pericolo e lo sostituisce quando aveva ancora molto da dare, comunque il tirapugni nascosto nei calzettoni qualche sospetto lo aveva fatto venire. LEGITTIMA OFFESA

LA MISCHIA CHIUSA, 4.5: in una partita così, su un campo così, la mischia è fondamentale. Oggi invece ‘il pacchetto’ soffre quasi sempre, poi si viene a sapere che qualcuno ha svitato i tacchetti di tutte e 8 i giocatori: si dice sia stato Trulli, l’assente misterioso, che però era a fare la spesa all’Esselunga con la sua macchina Euro 0 come tutte le domeniche pomeriggio. Tornando alla mischia di oggi, c’è da lavorare e mettere tutti quei preziosissimi chili al servizio del gioco, altrimenti ditecelo e giochiamo a Seven. L’AMMUTINAMENTO DEL BOUNTY

Menzione d’onore

TEAM VOLLEY FEMMINILE BOCCONI, 4: tanti ringraziamenti per il tifo del Chicken alle loro partite di pallavolo, tante promesse, ma oggi in tribuna non c’era nessuno. Così non si fa, ma noi non molleremo, e verremo ancora a tifare Bocconi (almeno fino a che non troviamo la ragazza a Santi)! ASSENTI NON GIUSTIFICATE

By | 2019-12-18T12:29:36+00:00 dicembre 16th, 2019|Cadetti|0 Comments

Leave A Comment