Chicken, quanti rimpianti con l’Amatori&Union

//Chicken, quanti rimpianti con l’Amatori&Union

Chicken, quanti rimpianti con l’Amatori&Union

I risultati a volte non dicono la verità. ChickenAmatori&Union è finita 11-28, un altro derby perso per i polli contro la squadra nata dalla fusione di due storiche realtà milanesi. Eppure sono tanti i rimpianti per i gialloverdi che, passati i primi 10′ di appannamento soprattutto mentale, avevano messo in campo una bella prestazione. Dopo lo 0-7 in avvio, la meta di Bonini riporta il Chicken sul 5-7. Nel momento migliore della giornata, però, i polli non riescono a sfruttare un paio di occasioni e vengono fermati a pochi centimetri dalla linea di meta. La mischia gioca una grande partita, i trequarti hanno mani, corsa e fantasia, ma manca sempre il guizzo finale. Pesano alcune scelte di gioco errate e, a volte, un po’ di frenesia.

Nella ripresa, l’ingenuità fatale: da una touche furba giocata a metà campo, arriva la marcatura che scava il divario. Gli ospiti restano a portata, il piede di Tamborini tiene i gialloverdi sotto il break ma subentra l’indisciplina che permette all’Amatori&Union di riallargare il divario e fa arrabbiare coach Valvassori. L’ultima meta arriva allo scadere, dopo un generoso tentativo di risalire tutto il campo per accorciare il divario e ottenere il punto di bonus.

La contemporanea sconfitta del Cus Milano col Delebio rende decisiva la partita del Giuriati di domenica 18 dicembre: non si potrà più sbagliare, non saranno più ammessi passaggi a vuoto comportamentali. Bisognerà solo vincere per accedere al girone promozione.

By | 2016-12-12T14:07:24+00:00 dicembre 12th, 2016|seniores|0 Comments

Leave A Comment