Si ricomincia nel segno delle emozioni

//Si ricomincia nel segno delle emozioni

Si ricomincia nel segno delle emozioni

Si ricomincia: 30 settembre. EMOZIONI, tu chiamale se vuoi emozioni.  Cantava Lucio Battisti, e sì queste per la prima del Chicken Under 12 ci sono tutte.

«Uscir dalla brughiera di mattina dove non si vede a un passo per ritrovar se stesso», descrive bene il clima a Rozzano alle 10 di mattina. Il sole arriva presto, con i sorrisi tra compagni di squadra e le pacche sulle spalle dei genitori, anche per loro è la prima. E la voglia di salutarsi è persino più forte del desiderio di birra. Questo dalle 11 avrà la meglio a esser obiettivi.

La partenza, contro Crema, è tosta. I Chicken hanno voglia di fare e reggono, almeno inizialmente, l’urto contro una formazione affiatata e fisicamente prestante. Il risultato finale 3 a 6 penalizza forse troppo l’impegno dei nostri ragazzi sempre in partita.

La seconda sfida invece è chiaramente un errore di torneo, infatti i Chicken under 12 vanno a sfidare addirittura la “under 18” del Parco Sempione Milano. Non si spiega altrimenti l’altezza media e la potenza di questi ragazzi. Non più bambini. Schemi e individualità davvero fuori dal comune. Il punteggio alla sesta meta subita l’ho perso di vista. L’ammirazione per i nostri avversari no. Nota positiva per i Chicken: il continuare a giocare, il non far venire mai a meno l’impegno. Anche se nel risultato sono usciti sconfitti, nel morale no. E questo è davvero un successo.

Sempione Milano regola anche Crema. Partita intensa soprattutto dopo che i 3 migliori sono andati a rinforzare i giocatori in maglia verde. Ma nulla si può contro lo strapotere dei ragazzi in maglia bianco blu. Infine una chiusa che rende questo sport speciale: un incontro misto dove avversari e compagni di squadra si mescolano perché a vincere sia il divertimento. E la lealtà. Sempre.

È sì, chiamale, se vuoi, Emozioni

By | 2018-10-03T20:31:11+00:00 ottobre 3rd, 2018|Under12|0 Comments

Leave A Comment