Chicken Under 16, che giornata col Ticinensis

//Chicken Under 16, che giornata col Ticinensis

Chicken Under 16, che giornata col Ticinensis

Ancora una grande prestazione quella sfoderata sabato 26 sul campo di casa dai nostri ragazzi del CHICKEN UNDER 16 contro il Ticinensis. Quinta vittoria di fila ed ennesimo match senza subire mete. Ma potremmo dire ancor di più: ennesimo match senza subire neanche il gioco degli avversari, senza farli entrare neanche nella nostra metà campo, dimostrando una forma globale della squadra veramente eccellente.

Quello che emerge dalla partita nel suo complesso è l’ottimo gioco che i ragazzi riescono a mettere in campo; azioni corali, bei passaggi, ottime dinamiche nello sviluppare gli attacchi, generosità e altruismo di tutti. E il risultato è concretezza, tante mete e soprattutto una pluralità di marcatori come non si era mai vista. Mentre infatti nella stagione scorsa Under 16, l’apporto di alcuni singoli era determinante e in grado di fare la differenza (con le mete segnate quasi sempre dai due o tre più forti), quest’anno segnano un po’ tutti. Alcuni con più costanza, ma anche altri riescono a lasciare il proprio segno, dimostrando che la squadra è omogenea, compatta, generosa, in grado di sviluppare gioco corale e con una mentalità da vero team. E questa non è una cosa da poco e certamente l’arma in più per poter guardare con fiducia ed entusiasmo il procedere della stagione.

La cronaca dice che partiamo subito determinati e non disposti a fare sconti all’avversario. Dopo pochi minuti abbiamo già messo da parte 5-6 mete, con Rovaris, Torriani, Zapata, Tirani. Spicca anche un eccellente Amadei che rientrato da un serio infortunio (frattura della clavicola che lo ha lasciato fuori squadra da agosto) si muove con grande sicurezza, corre e segna (2 mete): bravo, bel rientro e ottimo spirito. E poi ancora Cocconi, Cisimo, Ferrari, Passeri, alcuni di loro con 2 o 3 mete a testa (e speriamo di non aver dimenticato nessuno). Questo a confermare quanto detto prima sulla pluralità dei marcatori.

Anche questa volta non possiamo non evidenziare il piccolo neo delle trasformazioni, non sempre efficaci come ci si potrebbe aspettare, con ben due pali (due pali? ma se ci provate cento volte non ne colpite neanche uno…) e poca incisività soprattutto in quelle più defilate. Qui possiamo migliorare e con ulteriore pratica ce la faremo. I due tempi si sviluppano con un copione uguale: anche i cambi dimostrano che la squadra ha tante alternative e tutte di ottimo livello, in grado di esprimere compattezza, coesione e – in un concetto – spirito di squadra. Il finale dice 79 a 0 per i gialloverdi, con l’avversario un po’ confuso dalla nostra determinazione. Noi quest’anno non facciamo sconti e restiamo determinati e concentrati fino alla fine: questo è il rugby.

Bravi ragazzi, avanti così. E attenzione che settimana prossima ce la giochiamo col Brembate fuori casa, terzo in classifica, ma avversario di grandissimo spessore: quindi impegno, coraggio e concentrazione. E complimenti al coach Beppe Sgrò e a tutto lo staff di allenatori per l’ottimo lavoro.

Sono scesi in campo:

AFFRONTI
AMADEI
CARACCINI
CISIMO A
COCCONI
CURTI
DELL’ELCE
DI CRISCITO
FERRARI
LAUDICINA
MANUSARDI
MILLIGAN
MONTANARI
PASSERI
PINNA
PREVITI
ROMANINI
ROVARIS
SIBILIO
TIRANI
TORRIANI
ZAPATA

By | 2016-11-28T14:01:53+00:00 novembre 28th, 2016|Senza categoria|0 Comments

Leave A Comment