Chicken Under 16 vince contro Cus Milano!

//Chicken Under 16 vince contro Cus Milano!

Chicken Under 16 vince contro Cus Milano!

 

Logo 60° nnivera

U 16 :CHICKEN – CUS MILANO  (26-22)

 

 

Sapevamo che sarebbe stata dura, sotto tutti  punti di vista: del gioco e delle emozioni.

Sì, perché lo sapevamo tutti che le partite con il CUS Milano hanno per molti di noi qualcosa di diverso, qualcosa che ci lega e ci divide, qualcosa che ci fa affrontare questi match con maggiore tensione, forse maggiore agonismo, sicuramente con maggiore voglia di fare bene.

E così mentre i ragazzi si scaldano in campo – ritrovando vecchi amici e nuovi avversari – anche i genitori smorzano la tensione con gli avversari tra una birra, un caffè e un ricordo degli anni passati.

Poi arriva la partita ad azzerare ogni indulgenza: si fa sul serio ora, si gioca.

Ecco allora che il fischio di inizio vede i nostri ragazzi spingere da subito nella metà campo avversaria. Proviamo in vari modi e con vari affondi, ma le vie centrali sono ben chiuse dal CUS.

I nostri sembrano compatti e ciò fa ben sperare anche sugli spalti. Terminato un buon momento di pressione però, ci distraiamo e veniamo infilati con una bella azione di contropiede.

Non ci scoraggiamo e continuiamo il nostro buon gioco: il CUS è però ancora attento al centro e ci punisce di nuovo con un’azione veramente bella e spettacolare, portata avanti da 3-4 giocatori e una bella serie di passaggi. Ci avviamo verso la fine del primo tempo ancora convinti di poter raddrizzare la partita, ma è ancora il CUS a chiudere in meta. Dobbiamo cambiare qualcosa, dobbiamo trovare in fretta altre soluzioni. Diversifichiamo il gioco: proviamo le fasce, proviamo lo spunto solitario e lo sfondamento di potenza e una di queste soluzioni ci premia, fino a riuscire a fare anche noi il nostro punto. Alessio prende le misure per la trasformazione da posizione defilata, ma colpisce solamente il palo esterno. Chiudiamo 5 a 17 per il CUS.

Soffriamo da morire anche sugli spalti, dove i tifosi CUS han preso coraggio e spronano la squadra; noi per contro rispondiamo con una calma quasi incosciente – certi che la partita si possa ancora ribaltare.

Beppe arringa i ragazzi nel modo giusto e il secondo tempo ci vede giocare con altre energie e soluzioni. La squadra mette in campo la grinta dei momenti più importanti ed ecco che la rimonta diventa reale. Due mete per mano di Stefano e Nicola (veramente in grande giornata), con il nostro Alessio che stavolta sa essere ancor più magico, realizzando un paio di trasformazioni laterali quasi epiche: la prima tesissima e veloce, la seconda che fluttua lentissima in aria fino a colpire il palo (di nuovo…), cadere sulla traversa per rotolare poi oltre la linea di meta. Ora siamo 19 a 17 per noi e il CUS sembra un po’ frastornato. Cerchiamo di spingerci nella loro metà campo aspettando un fischio finale che non arriva mai. Ma il CUS ha in serbo per noi ancora tante emozioni: azione insistita sulla fascia sinistra e meta di nuovo, fortunatamente non-trasformata. Ma ora siamo sotto 22-17.

Sembra finita: manca davvero poco. E invece: e invece no. La squadra costruisce ancora, vuole lottare fino alla fine e, spinta da un pubblico esausto ma ancora fiducioso, mette in scena il capolavoro risolutivo. Azione costruita e insistita da tutti, fino alla finalizzazione di Nicola che fa esplodere spalti e ragazzi in campo. Ancora Alessio per la trasformazione (quanto è diventato bravo anche sui calci); ancora tre minuti di sofferenza infernale e poi il fischio che ci consacra vincitori della giornata, delle emozioni e del morale.

Sì, ci tenevamo particolarmente – inutile negarlo. E per questo la soddisfazione è ancor più grande. Una soddisfazione che i ragazzi mettono tutta in una effereà mozzafiato davanti alla tribuna.

Dove possiamo andare ora? Chi lo sa, ma in classifica cominciamo ad essere messi bene e il gioco sa essere davvero promettente. Grazie e complimenti a Beppe per il lavoro che sta facendo. Grazie e complimenti ai ragazzi – tutti – per quanto ci sanno emozionare.

Il pomeriggio si chiude con pastasciutta e fuoco del camino, per un caldo terzo tempo a dire il vero un po’ disertato dai nostri avversari: peccato.

Qui il link per la EFFERREA’ FINALE!

 

 

By | 2018-01-22T22:47:41+00:00 novembre 30th, 2015|Under16|0 Comments

Leave A Comment