Coppa Italia e Serie A…tutto in prova ehhh

/, Serie A Femminile/Coppa Italia e Serie A…tutto in prova ehhh

Coppa Italia e Serie A…tutto in prova ehhh

Un nuovo weekend tutto rugby, questa volta a Rozzano, in occasione della Prima Festa della Birra. Una doppia sfida per le nostre squadre femminili, con le polle di Coppa Italia impegnate in un concentramento sabato pomeriggio e le Rocce in campo domenica al tramonto contro il Cus Torino.
Una sconfitta soddisfatta in entrambi i casi.

Le polle hanno affrontato Parabiago, Varese, e la neo ri-nata squadra milanese dell’ASR. Il gruppo sceso in campo era abbastanza eterogeneo, e il torneo è servito come banco di prova per le ragazze nuove e per quelle con meno esperienza per capire meglio le dinamiche di una partita, testando sul campo per la prima volta la nuova formazione.
Dopo un primo tempo di assestamento con l’ASR le polle si sono attivate ed hanno preso in mano le redini del gioco, con più grinta e voglia di fare, ma il primo tempo ha pesato sul risultato. La stessa grinta e desiderio di migliorare ha permesso di portare a casa la sfida contro il Varese. Grinta che non è mancata nemmeno nell’ultima partita, dove però ha avuto la meglio  l’esperienza del Parabiago, squadra più organizzata in campo. “Ciò non toglie che durante i prossimi concentramenti, prima gli daremo filo da torcere, poi le batteremo…” è il commento da bordo campo.
Alla fine del torneo, c’è quindi soddisfazione, anche per lo spirito di gruppo che comunque e sempre ci anima, e ha fatto sì che ci fossero dei cambi a sostegno delle polle. E c’è ancora un mese davanti per assestare il gruppo prima dell’inizio della Coppa Italia, questo era solo un test match!

Dopo una lieta festa di fine estate, che ha animato il sabato sera, la domenica mattina ha visto impegnate alcune fanciulle con i tornei dei bambini e le salamelle per i genitori .

Nel pomeriggio ci hanno raggiunte le ragazze del Cus Pavia, per preparare il gruppo Rocce. C’è stato anche modo prima della partita di conoscere “di persona” il nuovo sponsor AVIVA, che ha partecipato alla consegna ufficiale delle maglie nuove, con il nostro originale mix di tre colori giallo-verde-blu.
I primi cinquanta minuti di gioco sono stati ben combattuti, con il Cus Torino sempre in vantaggio, ma che si è dovuto sudare le mete fatte, riuscite più grazie a giocatrici veloci che hanno bucato la difesa che per azioni tecniche particolari. Un calo di entusiasmo ha colto le rocce sul 4-1, a seguito anche di alcuni infortuni che hanno costretto vari riassestamenti in mischia. La voglia però è tornata subito, anche se la mischia ha continuato a subire un po’, e la partita si è chiusa 5-1.
L’ allenatore ci ha ricordato che “non abbiamo raggiunto il risultato sperato oggi” e dobbiamo lavorare su molte cose “ma non dobbiamo lavorare sulla voglia. Questa non ci manca.”
Il premio miglior roccia va alla pilona bionda, presente ovunque ci fosse da lavorare, e che da pilone ha sorretto la squadra. Mentre la capitana della polle è stata premiata per gli immancabili placcaggi. Il premio Barbie (migliore cavolata in campo) viene invece diviso a parimerito tra due giocatrici, in grado di schierare una difesa perfetta quando siamo in attacco.
E va bene così,  il terzo tempo è servito a dar fondo agli avanzi di birra, e oggi è di nuovo lunedì.

Meno sei all’inizio del campionato!

By | 2018-01-22T22:47:43+00:00 settembre 28th, 2015|Coppa Italia Femminile, Serie A Femminile|0 Comments

Leave A Comment