Il fumetto dice no alla mafia: l’impegno del Chicken Rugby

//Il fumetto dice no alla mafia: l’impegno del Chicken Rugby

Il fumetto dice no alla mafia: l’impegno del Chicken Rugby

Il Chicken Rugby è orgoglioso di essere la prima associazione sportiva ad aderire al concorso “Il fumetto dice No alla mafia“. Il premio è  promosso dall’Associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli (vai al sito ufficiale).

Associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli

Nelle prossime settimane i giovani atleti del Chicken avranno modo di conoscere la storia di Peppino Impastato, Adriana Castelli, Attilio Manca e tanti altri eroi italiani. A raccontare le loro storie a margine dei raggruppamenti dei prossimi mesi sarà il presidente dell’associazione, Giuseppe Cassata che guiderà i polletti nella realizzazione dei fumetti da inviare al Premio Attilio Manca (qui tutte le informazioni).
“È a partire dalla conoscenza di queste storie, che nasce la convinzione che la Scuola debba sostenere la formazione di una capacità critica nei giovani. Si deve promuovere e stimolare la nascita di una cultura della legalità che dia senso al loro agire, in un’ ottica di cittadinanza attiva che li porti a ergersi contro ogni forma di disagio e dispersione», recita il bando del concorso (scopri la versione completa).
La proclamazione dei vincitori del premio Il fumetto dice No alla mafia è prevista sabato pomeriggio 9 maggio presso la Cascina Grande di Rozzano (MI). La struttura ospiterà la Seconda Edizione di MilaNOmafia tra la fine di aprile e l’inizio di maggio 2020.

Premio Attilio Manca: Il fumetto dice NO alla mafia

Il Premio Attilio Manca è dedicato al giovane chirurgo Attilio Manca (scopri di più) Vengono ricordati anche tutti coloro che hanno perso la propria vita nel dire “No” alle mafie. Ecco la mappa interattiva degli istituti e delle organizzazioni che hanno aderito finora: vai.
Il concorso Il fumetto dice No alla mafia, intende sostenere sia l’aspetto culturale che quello della formazione. Come? Stimolando la riflessione sulle storie di uomini e donne che hanno messo in gioco la loro vita al servizio del bene comune, come il Dott. Attilio Manca a cui questo concorso è dedicato e come i tanti altri che si intendono richiamare alla memoria presente, quali testimoni del nostro mondo.
By | 2019-11-15T12:14:21+00:00 novembre 15th, 2019|Senza categoria|0 Comments

Leave A Comment