Il rugbista del mese prima puntata: Eugenio “Mastino” Gandolfi

//Il rugbista del mese prima puntata: Eugenio “Mastino” Gandolfi

Il rugbista del mese prima puntata: Eugenio “Mastino” Gandolfi

Quando sei nato?
Ho cinquantatrè anni, sto per fare i cinquantaquattro.
Quando hai cominciato a giocare a rugby?
Era l’autunno del 1974, il nuoto non mi dava più motivazioni e avevo una idea astratta che il rugby fosse il gioco giusto. Una sera mi presentai al campo: c’era il Chicken in allenamento. Quel giorno ebbi il soprannome che ormai considero il mio pseudonimo e che credo che rappresenti bene lo spazio che occupa lo sport nella mia vita, anche se ormai non faccio più gioco attivo.
Qual è il bello di essere un Chicken?
Per me è lo stesso del rugby in se stesso, vale a dire che se tutto va male troverai sempre qualcuno che ti dà una zampa.
Il ricordo cui sei più legato?
Ce ne sono tanti, da un placcaggio in terra d’Irlanda ad una vittoria contro il Petrarca. Il più intenso comunque è vedere crescere i ragazzi in campo e pensare: “lui, lui e lui li ho allenati”.
By | 2017-10-01T21:56:36+00:00 ottobre 2nd, 2017|Senza categoria|0 Comments

Leave A Comment