Polli U10 all’attacco

//Polli U10 all’attacco

Polli U10 all’attacco

Ci sono giornate dove ti sembra di averle vinte tutte, magari con il freddo ci siamo persi qualche meta, ma il dopo gara a Cremona era pieno di energia per il Chicken U10 … ed è questo quello che conta. Si parte con una levataccia e alle 9 siamo tutti in spogliatoio, con gli allenatori a ricordare ai nostri ragazzi quanto provato in allenamento.

Prima partita contro Milano 2, subito una meta di gran corsa ed una combattuta metro per metro, siamo 2 a 0. In attacco grandi passaggi e bel gioco e ci portiamo 3 a 0. Si parte con il secondo tempo allungando a 4 a 0. Poi come a Cash Royale, perdi il segnale un minuto e ci troviamo con le 3 torri distrutte. Poco conta cosa è successo in questo momento di assenza, quello che conta sono stati il gioco ben costruito e la capacità di prendere la palla ed andare avanti.

Seconda partita e si parte contro Iride di Cologno Monzese. È una carica inarrestabile dei nostri ragazzi che si portano 8 a 0 senza offrire neanche uno spazio agli avversari. Pare giusto offrire la meta della bandiera, ma ci si porta sul 10 a 1 e fine della partita. Quante belle azioni, e quanto tifo per questi ragazzi che c’è la stanno mettendo tutta.

Terza gara contro i padroni di casa del Cremona in maglia grigia e rossa. Partiamo in vantaggio di due mete. Si gioca per ogni centimetro. Il Cremona non vuole farsi battere sul proprio campo e si porta in vantaggio sul 3 a 2. Una bella difesa ed anche un buon attacco, e soprattutto non ci si scoraggia e si continua a testa bassa. I nostri polletti segnano una meta ed il Cremona recupera le distanze. 3 a 3, 4 a 3, 4 a 4. Qualcuno dice ci sia stata un’altra meta del Cremona. Ma è davvero importante se quello che abbiamo visto è stata una gran voglia di giocare? Sempre attenti e sempre concentrati, fino all’ultimo minuto.

Ultima gara contro il Milano 1. Gli avversari partono forte e si portano sul 2 a 0, ma i nostri eroi si difendono bene e dimostrano di saper fermare anche una squadra forte, di saper mettere le mani sulla palla ovale e di riuscire a portarla anche in meta. Siamo 4 a 3, ma accanto ai nostri avversari si schiera la stanchezza; una panchina sempre troppo corta nelle gare fuori casa, ci penalizza, i nostri ragazzi hanno quasi un ora di gioco nelle gambe e due infortunati che hanno tenuto duro fino alla fine. Finiamo in 7 mentre il Milano 1 può cambiare mezza squadra.  Nonostante questo la pressione dei nostri non cala e fino all’ultimo i polletti coraggiosi difendono ed attaccano. Finisce 10 a 4. Ma i numeri non raccontano nulla del bel lavoro che abbiamo visto in campo.
Bravi ragazzi e bravi allenatori. Continuiamo così.

By | 2018-02-20T20:27:16+00:00 febbraio 20th, 2018|Under10|0 Comments

Leave A Comment