Rocce, che orgoglio a Monza

//Rocce, che orgoglio a Monza

Rocce, che orgoglio a Monza

Ottima prestazione del Chicken Cus Pavia nel derby contro il Monza. L’inizio non è facile alla prima palla che va al largo Monza segna e raddoppia poco dopo con una meta di Locatelli che sfrutta un calcio ben calibrato di Dall’Oca. Inoltre le Rocce devono fare due cambi nei primi 10 minuti, il che non aiuta i meccanismi della squadra. Sul 12 a 0 però la squadra ospite – che debutta con la nuova maglia nata dalla sponsorizzazione di Encotech (vai al sito),  si sveglia e comincia a macinare gioco oltre ad innalzare il livello della difesa. Purtroppo nella foga si commettono ancora troppi falli e arriva, giustamente, il cartellino giallo per Bartoli. Il primo tempo si chiude con altre 2 mete per le Ringhio che in questo modo raggiungono il bonus.

Nel secondo tempo la partita continua ad essere combattuta con le Rocce che riescono qualche volta a passare la linea del  vantaggio quando giocano vicino al punto d’incontro, ma che hanno ancora qualche difficoltà a muovere la palla efficacemente. Gli allenatori ricorrono alle panchine, ma l’equilibrio rimane. Il Chicken Cus Pavia dimostra di reggere l’impatto nelle fasi statiche arrivando perfino a rubare una mischia, scatenando l’entusiasmo dell’allenatore. Alla fine Monza segna altre tre volte (bellissima la meta che chiude la partita) e arriva al 37-0 finale. Considerando i 185 punti che hanno diviso le due squadre negli scontri della scorsa stagione, il passo in avanti è evidente.

Lo staff tecnico, in via eccezionale e vista la prestazione collettiva assegna, il premio Woman of The Mach a tutte le 23 ragazze scese in campo in questa, che è stata una partita importantissima nel percorso di crescita di questa società.

Monza – Chicken Cus Pavia 37 – 0 (pt 22 -0)

CHICKEN CUS PAVIA: Fami, Turolla, Pecchio (Di Lauro), Sandrucci, Bartoli (Cortinovis), Nascimben, Bertocchi M (Greco), Bertocchi V., Villa (Simbula), Ricci (Gobbi), Bovio (Cap.), Franchi (Vivoda), Pinetti (Pampurini), Soli (Gurrado), Andreoni.

Cartellini gialli: Bartoli

© foto E’ Rugby

By | 2016-11-30T12:53:18+00:00 novembre 30th, 2016|Serie A Femminile|0 Comments

Leave A Comment