Ticinensis U18, avanti così!

//Ticinensis U18, avanti così!

Ticinensis U18, avanti così!

E anche questa l’abbiamo portata a casa! Non inganni il punteggio finale, la sofferenza è stata tanta, troppa per il Ticinensis U18 contro il Tradate. La prima “brutta notizia” arriva prima dell’inizio della partita, quando ci viene comunicato che non potremo inaugurare le nuove maglie della franchigia, causa un’eccessiva somiglianza con la divisa degli ospiti. Peccato. La giornata è bella, fredda ma soleggiata, e il campo in discrete condizioni. Affrontiamo l’ultima in classifica e forse per qualcuno il risultato è già scontato prima ancora di giocare la partita.

Ticinensis U18 – Tradate 34-14

I ragazzi di Tradate la pensano diversamente però, e alla prima azione, complice un errore di passaggio e una difesa insufficiente del Ticinensis U18, marcano la prima meta. 0-5 dopo meno di un minuto. Proviamo a reagire, ma gli errori di passaggio e ricezione non si contano e il pallino rimane in mano agli ospiti. La difesa soffre la fisicità avversaria, così come la mischia, e anche la touche è piuttosto carente. Degna conclusione di tutto ciò non può essere che la meta dello 0-10. La doccia fredda diventa ghiacciata.

Seppur in affanno proviamo ad imbastire qualche azione interessante, ma non riusciamo a concludere. Veniamo graziati un paio di volte da scelte errate dei nostri avversari e sul finire del tempo riusciamo finalmente a marcare. È lesto Amadei a battere velocemente un calcio di punizione sui 5 metri e a servire l’accorrente Speranza, bravo ad allungarsi dopo il contatto e a schiacciare in meta. 7-10 dopo la trasformazione dello stesso Speranza. Nel secondo tempo i nostri sembrano un po’ più concentrati, riusciamo a sistemare mischia e touche e questo ci offre più palloni giocabili. Uno di questi arriva a “Jesus” Avanzi che rompe un paio di placcaggi e deposita in meta per il primo vantaggio: 12-10.

I ragazzi di coach Sgrò prendono coraggio, la difesa si fa più pressante e da un pallone malamente calciato la palla arriva a Brandani che parte sulla fascia e arriva a destinazione per la meta del 17-10. L’inerzia della gara è cambiata: ora sono gli ospiti in affanno, la nostra panchina lunga ci permette di inserire forze fresche e riusciamo a marcare ancora: la palla si muove veloce, Anzoli, Amadei ed infine ancora Avanzi, oggi straripante, che esce illeso da un alcuni tentativi di placcaggio andando a schiacciare in mezzo ai pali. 24-10 dopo la trasformazione di Brandani. Ritrovato l’entusiasmo, i nostri non si fermano più. È ancora Brandani a raccogliere un preciso passaggio di Repossi e a ripartire per andare a depositare, dopo 60 metri e alcuni difensori, la meta del 29-10. Poco dopo è il co-capitano Lemorini a rompere due placcaggi e a segnare il 34-10. I ragazzi di Tradate si riportano coraggiosamente in attacco e il loro sforzo viene premiato con la meta allo scadere che fissa il risultato sul 34-17.

Partita corretta, non particolarmente bella dal punto di vista tecnico – a esclusione di alcune giocate individuali – che ha evidenziato quanto sia importante un approccio diverso alle partite. Uniche note dolenti della giornata gli infortuni che hanno subito due ragazzi di Tradate a cui vanno i nostri migliori auguri. Domenica prossima è il nostro turno di riposo; di nuovo in campo domenica 17 in trasferta con Delebio, che ha appena lasciato la vetta della classifica.

By | 2017-12-06T08:53:49+00:00 dicembre 6th, 2017|Senza categoria|0 Comments

Leave A Comment