Zonta Says NO: le Rocce contro la violenza sulle donne

/, Serie A Femminile/Zonta Says NO: le Rocce contro la violenza sulle donne

Zonta Says NO: le Rocce contro la violenza sulle donne

Il Chicken Cus Pavia aderisce alla campagna Zonta Says No: appuntamento al 22 novembre per una giornata tutta arancione

Siamo rugbyste, ci piace il gioco duro, ma solo quello leale. Ci piace il contatto fisico, ma solo se si lotta alla pari. Ci piace combattere, ma solo per amore dello sport. E ci piace andare in meta, soprattutto perché questa volta la meta è molto più importante di una semplice partita di rugby.

Per questo le Rocce del Chicken Cus Pavia aderiscono a Zonta Says NO to Violence Against Women, la campagna contro la violenza su donne e ragazze promossa da Zonta International. Per inaugurare i 16 Days of Activism (tra il 25 Novembre, Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne, e il 10 Dicembre, Giornata Internazionale dei Diritti Umani), il 22 novembre in occasione della partita di Serie A femminile contro il Rugby Riviera 1975 tingeremo di arancione – colore scelto dalle Nazioni Unite per richiamare l’attenzione sulla violenza di genere – il nostro mondo ovale. Saranno presenti le rappresentanti del club Zonta Milano Sant’Ambrogio, che premieranno le capitane delle due formazioni con una speciale sciarpa arancione, ed offriranno a tutte le rugbyste un braccialetto arancione simbolo della campagna Zonta Says NO. Patrocinerà l’iniziativa il Comune di Rozzano.

A sostenere questa lotta ci saranno anche i ragazzi della formazione maschile di Serie C1 del Chicken Rugby, che per l’occasione vestiranno insieme con le Rocce degli speciali calzettoni arancioni nel match contro il Grande Brianza Rugby.

Vi aspettiamo, ovviamente colorati di arancione per dire NO la violenza sulle donne.

PROGRAMMA (Campo Panzeri, via Monte Penice, Rozzano):

ORE 12.30: CHICKEN RUGBY-GRANDE BRIANZA RUGBY

ORE 15: CHICKEN CUS PAVIA-RUGBY RIVIERA 1975

 

ZONTA INTERNATIONAL

Zonta International è un’organizzazione femminile di servizio internazionale fondata negli USA nel 1919, presente in 67 Paesi con 1200 Zonta Clubs e più di 30.000 socie, che promuove azioni per il miglioramento dello status delle donne in ambito legale, politico, economico, educativo e professionale. Nel novembre 2012 ha lanciato la  campagna Zonta Says NO to Violence Against Women per porre fine alla violenza su donne e ragazze, attraverso progetti specifici a livello internazionale, distrettuale e locale in tutto il mondo, da svolgersi durante i sedici giorni di attivismo contro la violenza di genere, in coordinamento con la campagna delle Nazioni Unite “Say No UNiTE” .

Anche quest’anno i Club Zonta Italiani, tra cui il club milanese, Zonta Milano Sant’Ambrogio, parteciperanno ad una azione comune intitolata Un minuto di silenzio sui campi di rugby italiani. Essa si tingerà simbolicamente di arancione, colore scelto dalle Nazioni Unite per richiamare l’attenzione sulla violenza di genere. Si tratta di un’iniziativa lanciata dagli Zonta Clubs italiani in collaborazione con la Federazione Italiana Rugby dal titolo “GIU’ LE MANI DALLE DONNE”: su tutti i campi di Serie A, B e C nel weekend del 21 e 22 novembre verrà osservato un minuto di silenzio. La scelta di coinvolgere in questa campagna il rugby è strategica, in quanto esso è stato storicamente considerato “uno sport violento giocato da gentiluomini”. Questa scelta assume un valore simbolico ancor maggiore ai nostri tempi, in cui in piena parità di genere è diventato anche uno sport femminile.

Zonta Milano Sant’Ambrogio ringrazia il Chicken Cus Pavia per l’entusiasmo e l’impegno con cui ha aderito alla nostra campagna. Saremo con voi il 22 novembre per andare in meta contro la violenza di genere.

By | 2015-11-16T14:06:51+00:00 novembre 16th, 2015|seniores, Serie A Femminile|0 Comments

Leave A Comment